Prevenzione dell’Osteoporosi

 

Osteoporosi Conoscerla, trattarla.
77% delle donne in post- menopausa a rischio di fratture da osteoporosi sono non diagnosticate
Le fratture d’anca hanno un alto tasso di morbilità e mortalità, si prevede che il numero di fratture femorali nei prossimi 25 anni raddoppierà.
L’osteoporosi non è più considerata solo una conseguenza inevitabile dell’età. La prevenzione e l’aumento di trattamenti efficaci possono aiutare i nostri pazienti ad evitare il trauma di fratture da osteoporosi.
La consapevolezza della patologia osteoporosi non è stata mai alta – negli Stati Uniti si stima che il 77% delle donne a rischio in post-menopausa rimane non diagnosticato.
E’ ora possibile rilevare semplicemente e con alta precisione il rischio di frattura dei propri pazienti direttamente in ambulatorio.

Preservare la salute dei pazienti.
L’ultima tecnologia permette di inserire l’esame di densitometria ossea nella pratica ambulatoriale quotidiana. Numerosi studi clinici dimostrano che l’ultrasonometria al calcagno con Achilles costituisce un’economica ed affidabile alternativa alla DEXA nella valutazione del rischio di frattura.
La M.O.C. (mineralometria ossea computerizzata) è un esame per l’osteoporosi integrante la valutazione clinica. Il test è semplice e veloce, fornisce un risultato immediato che aiuta il medico a supportare il paziente ed a prendere decisioni in merito al trattamento. E’ possibile monitorare la compliance di una terapia nel tempo.

 

Immediata valutazione del rischio.
I risultati sono chiari, concisi e facili da interpretare. Attraverso la M.O.C. si genera un valore di T-score corrispondente ai criteri diagnostici sviluppati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), fornendo una semplice valutazione dei risultati dell’esame paziente.

 

 

Pubblicazioni sulla densitometria ossea ad ultrasuoni Achilles
Risultati Achilles comparabili alla DEXA della colonna e del femore
“I coefficienti di correlazione tra QUS (Quantitative Ultrasound) e DXA per i gruppi 1 e 2 di donne bianche sono rispettivamente al femore 0,51 e 0,70, alla colonna 0,64 e 0,60. QUS ha un livello di sensitività dell’88% e di specificità del 71% rispetto alla misura del femore con T-score<-1.CONCLUSIONE:L’ultrasonometro Achilles Express è un ragionevole strumento di screening per misurare la bassa BMD in donne in menopausa” Comparison of the Achilles Express ultrasonometer with central dual-energy X-ray absorptiometry. Grabe DW, Cerulli J et al;Ann Pharmacother. 2006 May;40(5):830- 5. Epub 2006 May 2.
“In conclusione sia la QUS che la DXA sono state in grado di discriminare le donne con frattura da quelle senza frattura ed hanno contribuito indipendentemente nel determinare l’associazione con il rischio di frattura….Abbiamo trovato delle soglie diverse per DXA e QUS” Calcaneus Ultrasonometry and Dual-Energy X-Ray Absorptiometry for the Evaluation of Vertebral Fracture Risk. B. Frediani et al; Calcif Tissue Int (2006) 79:223_229
“I risultati dello studio pilota confermano la capacità di DXA e QUS di discriminare pazienti con fratture d’anca da soggetti sani di controllo. …non ci sono significative differenze tra fra DXA alla colonna e QUS.” DXA and QUS can comparably discriminate patients with osteoporotic hip fracture from matched controls P. Hadji, G. Esser; (Presented at the International Osteoporosis Foundation World Congress on Osteoporosis, Rio de Janeiro, Brazil, May 14-18, 2004).
“L’ultrasonometria quantitativa (QUS) sembra giocare un ruolo indipendente e complementare rispetto alla DEXA, aumentando la predizione delle fratture da osteoporosi negli uomini.” Quantitative ultrasound and dual-energy X-ray absorptiometry in the prediction of fragility fracture in men.Gonnelli S, Cepollaro C, et al “Osteoporos Int. 2005 Aug;16(8):963-8. Epub 2004 Dec 14”
“La tecnica ad ultrasonometria quantitativa (QUS) ha dimostrato la validità dell’esame in termini di: riproducibilità, valutazione del rischio di frattura, controllo delle terapie, diagnosi differenziale. QUS ha dimostrato essere capace di predire il rischio di future fratture da osteoporosi come la DEXA….QUS è una metodica valida per la predizione del rischio di frattura nelle donne in post-menopausa”
Quantitative ultrasound (QUS) of bone in the management of postmenopausal women. Gambacciani M, de Aloysio D et al; (Maturitas; 2004 Feb 20;47(2):139-49).
“Concludiamo che l’ultrasuono al calcagno predice le fratture delle donne in post menopausa bene quanto la BMD assiale” Calcaneal ultrasound predicts early postmenopausal fractures as well as axial BMD. A prospective study of 422 women.Huopio J, Kroger H et al; (Osteoporos Int. 2004 Mar;15(3):190-5. Epub 2004 Jan 16).
“La regressione lineare corretta per età ha identificato il parametro Stiffness come il  più legato alla presenza di frattura con una sensibilità del 54% e con una specificità del 70%. La BMD dell’anca è seconda, con una sensibilità del 54 % ed una specificità del 69 %. In conclusione questi risultati suggeriscono che bassi valori di misure  QUS sono associati alla presenza di frattura come per la DXA” Evaluation of Quantitative Ultrasound and Dual X-ray Absorptiometry Measurements in Women with and without Fractures. Anne Peretz et al; (Journal of Clinical Densitom 1999,  vol 2, no. 2, 127-133).
“ I nostri risultati mostrano che la misura ad ultrasuoni del calcagno predice in modo accurato il rischio di frattura all’anca, come la BMD del collo femorale. Dalle nostre conclusioni si evince che l’ultrasonometria fornisce un’indicazione di rischio di frattura indipendente dalla BMD femorale.” Is the WHO Criteria Applicable to quantitative Ultrasound Measurements? The EPIDOS prospective study. D. Hans france; (The Lancet, Vol 348 Agosto 1996).
“ In donne tra i 45 ed i 75 anni, l’ultrasonometria quantitativa del calcagno può predire le fratture al polso da osteoporosi nello stesso modo in cui la densitometria ossea a doppia energia (DEXA) su varie sedi può predire il rischio di fratture femorali, in donne d’età superiore ai 75 anni, ed in altri siti di frattura in donne più giovani.” Quantitative Ultrasound of the heel predicts heel and osteoporosis related fractures in women age 45-75 years. P W Thompson, UK 3,180 women followed over 3 years; (Journal of Clinical Densitometry vol 1, n.°2, 1995).
“I nostri risultati suggeriscono che la tecnica QUS è maggiormente correlata al tipo di frattura rispetto alla DEXA, discrimina i soggetti con fratture d’anca come la DEXA e fornisce quindi un’indicazione di rischio di frattura indipendente dalla BMD.” Ultrasound Discriminates patients with hip fracture equally well as dual Energu X- Ray Absorpitiometry and inidpendently of Bone Mineral Density. AM.Schott et al; (Journal of Bone and Mineral Research, vol. 10, n.°2, 1995).
• Achilles: la precisione per eccellenza
“La miglior precisione di Achilles Insight rispetto ad Achilles Plus può essere giustificata dalla minore durata delle misure con Achilles Insight e dalla conseguente riduzione degli artefatti dovuti al movimento. L’alta correlazione tra le due macchine (…Coefficiente di Variazione dello Stiffness rispettivamente 2.7 and 2.1%) e la capacità di individuare le donne in post menopausa con fratture vertebrali suggerisce la possibilità di utilizzare il database diAchilles Plus per Achilles Insight” In Vivo Performance Evaluation of the Achilles Insight QUS Device. Cepollaro C., Gonnelli S  et al (J Clin Densitom. 2005 Fall;8(3):341-6.)
“Concludiamo che Achilles Insight è un ultrasonometro ad immagine in tempo reale preciso ed accurato: …predice il rischio di fratture da osteoporosi su femore e colonna con un errore di precisione inferiore al 2% sia con alcool che con gel. … con almeno il 90 % di sensibilità.”  Performance Evaluation of the Achilles InSight: Precision, Accuracy, and comparison to Central DXA. E. Hosszu1, S. Meszaros2 et al; (JBMR 2003; 18 (Supp1): SU117).
“Le misurazioni dell’indice di stiffness effettuate con Achilles Insight sono molto precise. Quelle effettuate con l’alcool isopropilico sono significativamente più precise di quelle eseguite col gel.” An Enhanced QUS Coupling Agent: Performance of A Fourth-generation Imaging Ultrasonometer.  W. Wacker, R. Morris, K.  Morris, G. Mitchelmore, K. Faulkner  (2nd Symposium of MSOSD, Beirut, Lebanon, October 2-4, 2003; ISCD Annual Meeting, LA, California, February, 2003; 30th European Calcified Tissue Society Congress, Rome, Italy, 2003)
“…i risultati DXA sulla colonna lombare sono drammaticamente influenzati dall’osteoporosi, in particolare nella vecchiaia. Conseguentemente, sarebbe opportuno valutare il femore con la DEXA o il tallone con l’esame ad ultrasuoni”       Lumbar osteoarthritis, bone mineral density, and quantitative ultrasound.       Dalle Carbonare L et al.( Aging (Milano). 2000 Oct;12(5):360-5).
“Risultati – precisione Achilles 1,5%, Sahara 3,5% e Cuba Clinical 4,1%. La precisione è accettabile su tutti gli scanner, ma la migliore è ottenuta con l’Achilles” Ultrasound for Bone Densitometry: A Comparison of Three Scanners. J.E.Adams et al (European Congress on osteoporosis 1998).
“Il coefficiente di variazione per ogni dispositivo è stato calcolato su almeno 10 misure sullo stesso individuo, ed è il 2,9% per l’Achilles e il 4,2% per Sahara. La più alta correlazione è stata trovata tra Stiffness e BMD del collo femorale” Correlation of Bone Mineral Density and two Different Methods of Quantitative Ultrasound Measurement. Larise Lazaretti-Castro et al (Poster from ASBMR 1998).
“La precisione a breve termine in vivo espressa come coefficiente di variazione (CV) è rispettivamente l’1,2% per BUA, l’ 1,7% per SOS e l’1,3% per Stiffness” Is quantitative Ultrasound Able to Identify Osteoporosis in Postmenopausal Women? P Hadji et al (Presented at European Congress on Osteoporosis, September 1998).
“La precisione del posizionamento di 5 densitometri per il calcagno varia tra l’1,63 ed il 7,00%, rispettivamente, in comparazione con la precisione della DEXA calcaneare (1,63 e 1,68%) l’Achilles e l’Osteoanalyzer hanno il più basso CV” Precision and Discriminatory Ability of Calcaneal Bone Assessment Technologies. Susan Greenspan et al (JBMR, Vol. 12, N° 8, 1997).
“Il dispositivo Achilles Lunar mostra la miglior riproducibilità” Ultrasonic Measurement: An Evaluation of Three Heel Bone Scanners Compared with a Bench-Top System. R Strelitzki et al (Osteoporosis Int. 1996, 6:471-479).
• Achilles come strumento di screening

 

“Rispetto alla DXA (collo femorale) entrambe i QUS mostrano in modo significativo di distinguere le donne in postmenopausa con e senza fratture…QUS può essere utile nella pratica clinica. Infine tutti i pazienti con fratture da osteoporosi dovrebbero sottoporsi a controllo durante il periodo di ospedalizzazione e trattamento” Bone mineral density in postmenopausal women with proximal femoral fractures– comparative study between quantitative ultrasonometry and gold standard DXA]. Shnabel M., Eser G et al; (Zentralbl Chir. 2005 Oct;130(5):469-75. German.)
“I risultati mostrati sostengono QUS (Achilles +) come uno strumento alternativo alla DXA (Lunar Expert) per per l’identificazione dei pazienti a rischio di deformità vertebrali nel caso di pazienti con artrite reumatoide, ma i risultati devono essere interpretati con cautela nel caso di pazienti in trattamento con corticosteroidi” Quantitative ultrasound and bone mineral density: discriminatory ability in patients with rheumatoid arthritis and controls with and without vertebral deformities. Orstavik RE, Haugeberg G et al; (Ann Rheum Dis. 2004 Aug;63(8):945-51).
“Le donne (40-88 anni) che competono in gare su pista a livello nazionale hanno uno stiffness calcaneare sostanzialmente più alto del valore atteso per donne della stessa età presenti nella popolazione di riferimento” Older women track and field athletes have enhanced calcaneal stiffness.Welch JM, Rosen CJ. Osteoporos Int. 2005 Aug;16(8):871-8. Epub 2004 Dec 11
“L’indice T-score calcolato con il parametro Stiffness e OST ( Osteoporosis Risk Assessment Screening Tool) forniscono valutazioni indipendenti del rischio di osteoporosi sulla colonna. Combinando questi fattori di rischio è possibile ottenere una confidenza diagnostica migliore rispetto alla valutazione separata dei singoli contributi”
Osteoporosis screening:comparison of heel ultrasound measurment to calculated risk assesment tools.  S.Poriau, P.Geusens et al. (Presented at the American Society for Bone and Mineral Research Annual Meeting, October 1-5, 2004, Seattle, WA, USA.)
“Concludiamo che l’ultrasonometro osseo Achilles può essere usato come valido strumento di screening per l’osteoporosi, con più del 90% di sensibilità ed una buona specificità per il valore T-score  –1” Comparison of osteoporosis screening tools: the heel ultrasound measurement versus the calculated risk assessment tool. Gambacciani M, Genazzani AR; (Presented at the 31st European Calcified Tissue Society Congress Nice, France, June 5-9, 2004). (Presented at the Fifth European Congress on Clinical and Economic Aspects of Osteoporosis and Osteoarthritis, March 16-19, 2005, Rome.)
“Concludiamo che l’ultrasonometro osseo Achilles può essere usato come un valido strumento di screening in accordo con le linee guida ISCD (International Society for clinical Densitometry). In situazioni in cui non fosse disponibile una DEXA assiale, Achilles è un utile strumento per identificare i pazienti che dovrebbero essere considerati per un esame di densità ossea su colonna o femore”. The Lunar Achilles as a screening tool for osteoporosis: comparison with spine dxa S. Poriau, P. Geusens, (Presented at the International Osteoporosis Foundation World Congress on Osteoporosis, Rio de Janeiro, Brazil, May 14-18, 2004).
“Achilles Insight può essere usato come un valido strumento di screening per l’osteoporosi in accordo con le raccomandazioni dell’ ISCD. Usando un limite di T- score di –0,9 si identificano più del 90% dei pazienti con osteoporosi alla colonna o al femore, con una specificità superiore al  40%. “Use of heel ultrasound to screen for osteoporosis: comparison with spine and femur DXA” P.K. Burke (ISCD,2004)

“ L’Achilles Insight portatile viene posizionato in differenti luoghi per incrementare la consapevolezza dell’osteoporosi. I pazienti con T-score<-1 sono inviati ad un esame DEXA Prodigy. (Principio Hub and Spoke) Use of Achilles for DXA Referral in a Community Hospital M. Verhoff  (ISCD Annual Meeting, Miami, Florida, February 28-31, 2004).
“I nostri risultati QUS indicano che i fattori di rischio (fumo, peso, altezza, apporto giornaliero di calcio stimato) generalmente associati negli altri studi con DXA-BMD a donne anziane, sono anche associati anche all’indice di stiffness dell’osso misurato con l’esame a ultrasuoni in donne in premenopausa (età 40-50, n=2.727, regolarmente mestruate).” Effect of age, weight, and lifestyle factors on calcaneal quantitative ultrasound in premenopausal women: the ESOPO study. Crepaldi G.,Adami S., Giannini R. et al, Italy, (Calcif Tissue Int. 2004 Jan 8).

 

“I nostri risultati discriminano le donne (campione: 40-80 anni, n=6.811) in postmenopausa che in passato hanno seguito la terapia ormonale sostitutiva. I fattori di rischio generalmente associati alla BMD misurati con la DEXA sono correlati allo STIFFNESS calcaneare misurato con gli ultrasuoni; molti dei fattori di rischio per osteoporosi generalmente osservati nelle donne sono ugualmente applicabili agli uomini (campione 60-80 anni, n=4.981)”. The effect of age, weight, and lifestyle factors on calcaneal quantitative ultrasound: the ESOPO study. Crepaldi G.,Adami S., Giannini R. et al, Italy, (Osteoporos Int. 2003;14(3):198-207)
“I risultati delle misurazioni sulla massa ossea (condotti su colonna, calcagno, radio distale e radio prossimale) di 11 anni fa possono predire le fratture vertebrali quasi bene quanto le misure più recenti” Short-term and long-term fracture prediction by bone mass measurements: a prospective study.Huang C et al (J Bone Miner Res. 1998 Jan;13(1):107-13)
“Achilles Insight può essere usato come un valido strumento di screening per selezionare i candidati per la DEXA assiale” Osteoporosis Screening for High and Low risk  patients Using Heel Ultrasound. PK Burke,KG Faulkner et al ; (Presented at the International Osteoporosis Foundation World Congress on Osteoporosis, Rio de Janeiro, Brazil, May 14-18, 2004).
• Achilles nel monitoraggio

 

“L’incrementato rischio di frattura ossea tra le fumatrici può essere spiegato non solo col decremento della massa ossea, ma anche con il decremento dell’elasticità” Effect of cigarette smoking on bone quality parameters in women. Meszaros S, Ferencz V et al; (Orv Hetil. 2006 Mar 19;147(11):495-9. Hungarian.)
“1 anno di trattamento con teriparatide determina un incremento atteso della BMD allo scheletro assiale ed un prolungato decremento di BMD alla mano” Teriparatide’s effects on quantitative ultrasound parameters and bone density in women with established osteoporosis. Gonnelli S, Martini G, Caffarelli et al. (Osteoporos Int. 2006 Jun 9).
“…la chemioterapia deteriora la BMD nelle donne con tumore al seno. Questo effetto può essere ugualmente osservato con DEXA e QUS”. Influenced of chemioterapy (AC) on bone mineral density (BMD) and bone ultrasonometry (QUS) in women with breast cancer. Zille V., Hadij P. et al; (Presented at WCO 2004, Brazil).
“Il trattamento cronico con corticosteroidi diminuisce i valori dei parametri DXA e QUS….i parametri QUS mostrano la maggiore riduzione e la migliore capacità predittiva per la bassa BMD”
Bone ultrasonography and dual X-Ray absorptiometry in the assassment of corticosteroid induced osteoporosis. Cepollaro C., Gonnelli S. et al. (OASIS, 1996- 2003, Coe-Truman Technologies,Inc.)
“Alla fine del periodo di studi (4 anni), nelle pazienti (donne osteoporotiche in postmenopausa, età 59,6+/-5,3 anni, n=150) trattate, la BMD è aumentata di 7,6%, SOS del 1,2%, BUA di 1,9%, Stiffness 9,0%. Tra i parametri QUS, l’indice di Stiffness mostra gli effetti maggiori sul trattamento ed una sensibilità longitudinale leggermente superiore rispetto alla BMD. In conclusione, benché il metodo ottimale rimanga la BMD alla colonna, la QUS al calcagno, ed in  particolare l’indice di Stiffness , sembrano essere uno strumento sensibile nel monitoraggio della terapia.” Heel ultrasonography in monitoring alendronate therapy: a four-year longitudinal study. Gonnelli S, Cepollaro C et al (Osteoporos Int. 2002 May;13(5):415-21).

 

“Nel gruppo trattato con il farmaco, dopo 2 anni, c’è stato un significativo aumento di Stiffness del 1,6%, mentre nel gruppo di controllo  c’è stata una significativa diminuzione del 2,3%” Effect of Supplementation with Vitamin D3 and Calcium on Quantitative Ultrasound of Bone in Elderly Institutionalized Women: A Longitudinal Study. M.A.Krieg et al (Osteoporosis Int 1999,9:483-488).
“Nel gruppo 1 (estrogeni) la Stiffness è aumentata del 2,75%, nel gruppo di controllo (solo calcio) lo stiffness è diminuito del 4,80%” Ultrasound Parameters in the Follow Up of Osteoporotic Women Treated with Estrogen. S. Gonelli et al (European Congress on osteoporosis, 1998).
“L’ HRT aumenta la BMD della colonna lombare del 4,5%, la BMD femorale del 2,1% ed i valori di Stiffness del 7%. In conclusione la perdita di BMD lombare di Stiffness è comparabile nelle donne in postmenopausa e produce un sostanziale incremento in entrambe le variabili” Spine BMD and Heel Stiffness Correspond in Postmenopausal Osteoporosis and its Treatment with Estrogen. J.Stepan et al; (Bone 1998;23).
“…alla fine del periodo di studio, l’indice Stiffness è aumentato del 2,12% nel trattamento di pazienti con calcitonina. Nelle donne trattate con estrogeni abbiamo osservato un cambiamento percentuale del +2,86%. Nei pazienti trattati con alendronato la stiffness è aumentata del +3,42%” Heel Ultrasonography in the Follow Up of Osteoporotic Patients Treated with Antiresorptive Drugs. Carlo Gennari et al; (Bone 1998;23).
“Alla fine dello studio di un gruppo di pazienti trattati con calcitonina la BMD è aumentata del 1,99% e la Stiffness del 2,12%” Ultrasound Parameters in Osteoporotic Patients Treated with Salmon Calcitonin: A Longitudinal Study. S. Gonelli et al; (Osteoporosis Int. 1996 6:303-307).
• Achilles nel monitoraggio degli uomini
“Le misure ad ultrasuoni dell’indice di Stiffness sono ben correlate alle fratture del femore in uomini con più di 80 anni” Prevalent clinical fractures and hip fractures are associated with stiffness index measurement in men:results from the population based ESOPO study.L. Sinigaglia, M. Varenna et al.
“ Il trattamento con alendronato su 77 uomini osteoporotici (età 57,1+/-10,8 anni) mostra un incremento significativo degli indici BUA e Stiffness” Alendronate treatment in men with primary osteoporosis: a three-year longitudinal study. Gonnelli S., Cepollaro C. et al; (Calcif Tissue Int. 2003 Aug;73(2)133-9).
• T-score validi usando l’indice di Stiffness
“Per gli uomini le curve dell’Achilles Plus e Dxa al femore sono simili. Per le donne di età 50-65 il T-score >-1 sembra essere applicabile per identificare BMD normale. Nel gruppo di età 70-85 i cut-off di T-score<-2,5 per le donne e T<-0,5 per gli uomini sembrano ragionevoli per identificare la BMD normale.”  Age-related decline in bone mass measured by dual-energy X-ray absorptiometry and quantitative ultrasound in a population-based sample of both sexes: identification of useful ultrasound thresholds for osteoporosis screening. Gudmundsdottir SL, Indridason OS et al; J Clin Densitom. 2005 Spring;8(1):80-6.
“In conclusione, l’ultrasonometria quantitativa è un metodo preciso per la determinazione del rischio di fratture da osteoporosi. Tra i parametri ultrasonografici studiati, l’indice di stiffness (nei giovani) sembra essere il miglior indicatore di osteoporosi” Stiffness Index Predicts Osteoporotic Fracture Better than BUA or SOS Alone. P Hadji et al; (Presented at European Congress of osteoporosis, Berlin 1998).
“La miglior corrispondenza con la BMD è stata ottenuta come la combinazione di SOS e BUA nel parametro Stiffness. Così la definizione OMS di osteoporosi può essere utilizzata come primo approccio per l’interpretazione clinica dell’indice Stiffness” Is the WHO Criteria Applicable to Quantitative Ultrasound Measurements? The EPIDOS prospective study. D Hans, France; (The Lancet, Vol 348 August 1996).
“Il valore dei parametri ultrasonografici,  in particolare la Stiffness, è correlato in modo significativo con la BMD in tutti i siti (colonna, femore, Corpo Intero)” Ultrasound Bone Densitometry of the Os Calcis. K. Yamazaki et al ; (Presented at the Fourth International Symposium on Osteoporosis, Hong Kong 1993)
• Gli esperti concordano… “La prevalenza di osteoporosi nelle donne dai 40 ai 79 anni è risultata del 18.5% mentre quella di osteopenia del 44,7%; negli uomini dai 60 ai 79 anni i valori ottenuti sono stati rispettivamente del 10% e 36%”. Una forte associazione con le fratture è stata individuata sia per l’osteoporosi che per l’osteopenia negli uomini e nelle donne ,indipendentemente dagli altri fattori di rischio tradizionali, inclusa l’età. Questi risultati confermano l’appropriatezza dell’utilizzo delle misure ad ultrasuoni come uno strumento utile per individuare i soggetti a rischio di frattura.” Quantitative heel ultrasound in a population-based study in Italy and its relationship with fracture history: the ESOPO study. S. Maggi et al; Osteoporos Int (2006) 17: 237–244
“L’ultrasonometria al calcagno identifica bene le donne ad alto rischio di frattura  con prevalenza di fratture vertebrali da osteoporosi come la DEXA assiale”. Association of five quantitative ultrasound devices and bone densitometry with osteoporotic vertebral fractures in a population-based sample: the OPUS Study. Gluer CC, Eastell R et al.;  (JBMR; 2004 May;19(5):782-93).
“Per i sistemi QUS basati sull’analisi del calcagno in acqua, è stato mostrato in due studi prospettici indipendenti che i relativi parametri, inclusi BUA e SOS, possono essere usati per predire il rischio di fratture osteoporotiche.  La prestazione di questi dispositivi equivale al migliore approccio della DXA. Per predizioni specifiche del rischio di frattura femorale, gli apparecchi QUS mostrano migliori prestazioni  rispetto alle altre fratture.” Quantitative Ultrasound Techniques for the Assessment of Osteoporosis: Expert Agreement on Current Status. Claus C Gluer for the International Quantitative Ultrasound Consensus Group (Journal of Bone and  Mineral Research, Volume 12, Number 8, 1997).
“La misura ad ultrasuoni predice il rischio di frattura all’anca in donne anziane, viventi a casa, bene come la tecnica DXA e la combinazione di entrambe i metodi rende possibile l’identificazione dei soggetti con rischio di frattura molto alto o molto basso”. Ultrasonographic heel measurements to predict hip fracture in elderly women: the EPIDOS prospective study. Hans D. et al. (Lancet. 1996 Aug 24;348(9026):511-4)